Studio di fattibilità

Informazioni sulla distribuzione della Carta

Tutti i pediatri, generalisti e i luoghi di nascita in Svizzera hanno ricevuto nell’ottobre 2009 una lettera che li informava sullo studio di fattibilità del depistaggio con la Stool Color Card. Questo studio è finito nel 2015. Quasi 10’000 carte sono state tornate con risultati.

La procedura è la seguente:

La Stool Color Card è distribuita ai genitori dopo la nascita e il suo utilizzo è spiegato dalla levatrice o dal/la pediatra. I genitori sono informati che il colore delle feci può essere un indicatore di una malattia rara delle vie biliari. L’ansia potenziale dei genitori deve essere affrontata e ridotta riferendosi al test di Guthrie, depistaggio sistematico per le malattie rare condotto su tutti i bambini. Se i genitori hanno altre domande, bisogna spiegare loro, che solo in casi di colore anormale delle feci dovrebbe essere fatto un esame, che consiste in un esame del sangue ed una ecografia addominale. È importante porre l’accento sul fatto che la malattia è molto rara, ma il depistaggio è indispensabile perché, in caso di malattia, l’operazione sia fatta il più rapidamente possibile, ciò per migliorare la prognosi del bambino.

I genitori portano la Stool Color Card alla prima consultazione col(la) pediatra o il medico generalista:

  • Il medico organizza, in caso di colore anormale delle feci, una valutazione eziologica urgente di colestasi neonatale.
  • Il medico può raggiungerci ad ogni momento su info@basca.ch per più ampie informazioni per quanto riguarda la procedura a seguire in caso di colore anormale dele feci.

In Svizzera, uno studio di fattibilità tra il 2009 e 2015 ha mostrato che l’uso di questa Carta è semplice, efficace, non costoso e applicabile senza  generare apprensione o anzia supplementare ai genitori. Questi sono generalmente molto contenti di ricevere e di adoperare questa Carta.

Vi ringrazio molto per la vostra cortese collaborazione.

Barbara Wildhaber